La bicicletta: cura e pulizia per un’alleata insostituibile

La bicicletta: cura e pulizia per un’alleata insostituibile

La bicicletta non è solo un ottimo metodo per restare in forma, ma anche il mezzo di trasporto più ecologico e più economico che possiamo utilizzare. Ecco perché dovremmo tutti prendere esempio dai paesi nordici e muoverci in bicicletta più spesso. Ora che, finalmente, il sole splende sopra le nostre teste, è il momento perfetto per togliere la bici dalla cantina e rimetterla in funzione.

Ma, proprio come la nostra casa, anche i nostri fedeli “destrieri” hanno bisogno di essere ripuliti per dare il meglio di sé: con il tempo, infatti, il mix di polvere e olio crea uno strato di sporco difficile da eliminare. I nostri esperti di pulizie ci hanno dato alcuni suggerimenti e trucchi anche in questo campo, per far nuovamente brillare la nostra bicicletta.

Rimuovere il grosso dello sporco

Armatevi di guanti da lavoro e di un vecchio pennello e togliete la polvere da tutto il telaio e dalle ruote, compresi i cerchi e i raggi: con questa tecnica la sporcizia viene rimossa più rapidamente e con maggior precisione. Le aree molto sporche, come l’interno dei parafanghi, possono essere pulite con una spugna imbevuta di acqua e detergente.

Detersivo per i piatti

Per quanto riguarda cerchi e raggi, potete utilizzare un panno di cotone (una vecchia maglietta può fare al caso vostro) per strofinare ogni elemento. Anche un guanto in microfibra per la pulizia dell’auto può essere un buon alleato: con la sua struttura può arrivare quasi ovunque con estrema facilità, ottenendo i migliori risultati.

Per rendere più efficace la pulizia, vi consigliamo di mischiare un po’ di acqua calda e detersivo in un flacone spray e spruzzare il mix direttamente sulle parti da pulire. Per un lavoro ancora più accurato, è anche possibile rimuovere le ruote: è più comodo per raggiungere tutti i punti più nascosti (e sporchi!).

Le fessure più strette delle parti curve e i tubi possono essere facilmente puliti posizionando uno straccio all’interno e tirandolo avanti e indietro dalle estremità.

Pulire la catena

Sulla catena della bicicletta, lo sporco è particolarmente tenace e appiccicoso, a causa della presenza dell’olio. Per questo motivo non può essere rimosso rapidamente e si accumula facilmente. Per una pulizia efficace, girate la bici a testa in giù, appoggiate un panno sulla catena e fatela scorrere muovendo i pedali: lo sporco più grossolano verrà rimosso.

Catena, raggi e ruggine della bicicletta

La parte più difficile, ovviamente, è entrare nelle maglie della catena. Un vecchio spazzolino da denti può essere l’attrezzo più adatto ad effettuare questa pulizia. Muoviamo ancora la catena avanti e indietro e passiamo lo spazzolino da denti in tutte le fessure, con attenzione.

Per finire, bisogna pensare all’olio. La regola è: scegliere l’olio giusto (alcuni credono che vada bene anche quello alimentare… ma è un grosso errore!) e utilizzarlo con moderazione. Versare o spruzzare l’olio sulla catena dall’alto e lasciar gocciolare su un tovagliolo tutto l’olio in eccesso. Importante! Non lasciate che l’olio arrivi sulla ruota: se il cerchio rimane grasso e scivoloso, i freni fanno fatica ad aderire correttamente.

Togliere le macchie di ruggine

Alcune biciclette vengono lasciate tutto l’inverno all’esterno, in balia del vento e delle intemperie e, per questo motivo, rischiano di coprirsi rapidamente di macchie di ruggine. Come succede per le parti arrugginite della casa, anche sulla bicicletta la ruggine può essere rimossa facilmente con il succo di limone. Come procedere? Tagliate a metà il limone e strofinatelo direttamente sul punto arrugginito.

Succo di limone

La cura conclusiva

Per portare il telaio della bicicletta a brillare, è anche possibile utilizzare la medesima cera che viene utilizzata sulle carrozzerie delle auto. Basta applicarla su un panno e strofinare tutta la bici. Se il telaio è di alluminio, è possibile lucidarlo al meglio con un panno.

bicicletta all'aria aperta

In occasione di questa generale pulizia, sarebbe buona norma anche verificare lo “stato di salute” delle parti di cui è composta la bicicletta, in particolare le manopole e i cavi dei freni, le gomme e la catena, insomma… tutto ciò che riguarda la sicurezza della vostra bici. Se avete un vicino di casa o un parente che ci sa fare, chiedete aiuto, altrimenti dirigetevi direttamente al negozio di bici dietro l’angolo.

Ora non resta che godersi il bel tempo e organizzare numerose gite in bicicletta, magari proprio mentre un partner di Helpling si occupa di far brillare la vostra casa!

Giulia si occupa di contenuti e social media e ama parlare con ogni tipo di persona per scoprire curiosità e piccoli trucchi che possano aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni. Sul blog di Helpling vi racconterà quello che impara dalle persone che incontra e vi darà consigli per gestire al meglio la vostra casa e i vostri oggetti preferiti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling da 10,90€ l'ora