Pulire il barbecue: 10 metodi semplici e naturali

Pulire il barbecue: 10 metodi semplici e naturali

Le giornate di sole non sarebbero le stesse senza la cara e vecchia grigliata. Amici, buon cibo, birra e risate sono sinonimo del tipico barbecue in compagnia: il modo migliore per passare le giornate della bella stagione.

C’è un solo, unico, grande svantaggio per ogni barbecue che si rispetti: la pulizia della griglia. Che si tratti di barbecue in muratura o a pietra lavica, la griglia si riempie di residui di cibo, carbone e grasso incrostato. Ma non disperate, basta armarsi di un po’ d’olio di gomito e dei nostri infallibili consigli e la pulizia della griglia sarà un gioco da ragazzi!

1. Caffè 

Preparate una tazza di caffè, versatelo in una bacinella e poi immergetevi griglia e utensili da barbecue. Lasciate in ammollo per circa un’ora, strofinate e risciacquate con acqua tiepida. L’acido del caffè scioglierà il grasso che sarà più facile da rimuovere: pinze e griglia torneranno scintillanti facilmente. Seguite questi consigli per utilizzare i fondi del caffè anche per le pulizie in casa!

2. Cipolla

Tagliate una cipolla a metà e strofinatela sul barbecue caldo: questo allenterà lo sporco da cottura ed il grasso, rendendo facile la pulitura del grill. Per evitare di scottarvi, usate la cipolla infilzata su di una forchetta.

Pulire la griglia con la cipolla

3. Carta alluminio

Se proprio non avete cipolle di riserva, perché le avete usate tutte per la bruschetta, spruzzate dell’aceto sulla griglia e poi strofinate con dei fogli d’alluminio appallottolati per raschiare via lo sporco.

4. Pulizia al naturale

Mescolate un cucchiaio di bicarbonato di sodio e un altro di aceto con un litro di acqua tiepida. Questa miscela è un detergente naturale classico adatto a diverse superfici e può essere usata anche per far tornare a splendere la vostra griglia.

5. Spatola e “olio di gomito”

Mentre la griglia è ancora calda, utilizzate una spatola robusta per togliere tutti i residui immediatamente. Quando il barbecue è ancora caldo, è più facile rimuovere i residui di cibo e olio.

Pulire griglia con la spatola

6. Il semplice sapone

Pulire il barbecue con il “metodo classico” è forse il modo più facile. Dopo aver cucinato, una volta che si è raffreddata la griglia, immergetela in acqua calda e sapone e lasciate agire per un paio d’ore, poi lavate con una spugna e asciugate. Assicuratevi che non ci siano residui di sapone: dopo una pulizia approfondita, riscaldate la griglia e chiudete il coperchio creando un po’ di vapore. Questo eviterà che l’odore ed il sapore di sapone si trasferiscano al cibo la prossima volta che usate il barbecue.

7. Evitare la ruggine

Se il barbecue è in ferro, usate un tovagliolo di carta imbevuto d’olio per pulire la griglia. Questo eviterà la formazione di ruggine, facendo sì che la griglia duri di più e non dobbiate comprarne una nuova ogni estate.

Pulire griglia con olio

8. Pulizia a vapore

Riempite una bacinella larga ma poco profonda con acqua e mettetela sulla griglia. Riscaldate quel tanto che basta per portare l’acqua ad ebollizione, e poi chiudete il coperchio del barbecue: il vapore creato scioglierà lo sporco e il grasso, rendendo più facile la rimozione.

9. Pulire il tagliere

Per essere sicuri che tutti gli eventuali germi di carne cruda siano stati eliminati dal tagliere, strofinatelo con sale e limone e lasciate asciugare. Lavatelo, poi, come di consueto.

Sale e limone

10. Prevenire l’odore di fumo

Un ultimo consiglio: per non affumicare le tende ed evitare di dover arieggiare tutta la casa dopo un barbecue troppo vicino alla finestra, lasciate una spugna imbevuta di aceto bianco vicino al barbecue. Questo bloccherà il fumo dal diffondersi dal patio o dal balcone in casa, lasciando così gli ambienti domestici privi del fastidioso odore di bruciato. Per tutti gli altri cattivi odori, ecco i nostri rimedi infallibili!

E voi come pulite la griglia? Avete qualche trucco infallibile che ci siamo persi? Commentate qui sotto per condividerli con noi!

Giulia si occupa di contenuti e social media e ama parlare con ogni tipo di persona per scoprire curiosità e piccoli trucchi che possano aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni. Sul blog di Helpling vi racconterà quello che impara dalle persone che incontra e vi darà consigli per gestire al meglio la vostra casa e i vostri oggetti preferiti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling