9 consigli per eliminare l’odore di fumo

9 consigli per eliminare l’odore di fumo

Le giornate stanno diventando pian piano più fredde, e la tentazione di concedersi una sigaretta nella comodità della propria casa anziché al freddo sul balcone è forte… ma come liberarsi poi dall’odore di fumo? Il consiglio migliore che possiamo darvi è quello di smettere, ma ecco anche una piccola guida con degli accorgimenti per liberarsi dall’odore di tabacco, che sia causa di un vostro vizio o semplicemente il risultato di una festa o una cena con molti fumatori.

La ventilazione è fondamentale

areare-stanza

Iniziate aprendo tutte le finestre della casa: questo creerà una corrente d’aria che passa attraverso ogni stanza, areando le diverse zone. Se fumate spesso in casa, aprite le finestre almeno una volta al giorno (se il tempo lo permette). L’aerazione della casa è il metodo più efficace e veloce per eliminare l’odore di fumo istantaneamente.

Lava le tende

I tessuti assorbono gli odori e si impregnano molto facilmente: se fumate in casa tutti i giorni, le tende ed il tessuto del divano assorbiranno il cattivo odore di fumo e tabacco. Le candele mangiafumo non bastano: dovrete periodicamente lavare tende, coperte, le fodere protettive delle sedie imbottite e così via: solo in questo modo la puzza di fumo verrà eliminata definitivamente. Va da sé che i lavaggi dovranno essere molto più frequenti rispetto ad una casa dove nessuno fuma. A volte potrebbe essere necessario un secondo lavaggio, per eliminare il cattivo odore definitivamente: non esagerate con programmi della lavatrice troppo aggressivi.

Il fumo si accumula anche… sui libri

libri-assorbono-odore-di-fumo

Può sembrare assurdo, ma la carta essendo molto porosa, può assorbire i cattivi odori della casa (tabacco e fumo inclusi). Il modo migliore per eliminare il cattivo odore dai libri è quello di appenderli, una volta ogni tanto, e far prendere aria alle pagine: i vostri vicino potranno pensare che siete pazzi ma garantiamo che l’odore di fumo verrà annientato molto efficacemente.

Il rimedio per tutto: il bicarbonato di sodio

bicarbonato-di-sodio-per-rimuovere-odore-di-tabacco

Abbiamo già visto come il bicarbonato possa avere un effetto annienta odori, ad esempio in frigo o quando pulite il cestino della spazzatura. In questo caso vi consigliamo di posizionare il bicarbonato sui vostri mobili che emanano un cattivo odore per eliminarlo. Lasciate agire tutta la notte e ripetete l’operazione più volte, se necessario.

Non dimenticare pareti e soffitti

Questa parte richiede di sicuro un po’ di olio di gomito: se la casa continua ad essere impregnata di un odore sgradevole, infatti, significa che è ora di passare alle “maniere forti” e persino i muri hanno bisogno di essere puliti. Vi consigliamo in questo caso di usare dei detergenti a base di glicole o ammoniaca: fate attenzione a fare un test prima su una superficie ristretta, perché sono sostanze piuttosto tossiche che possono davvero rovinare la vernice. Inoltre usateli solo in luoghi molto areati e lontano dalla portata dei bambini.

Pulire i tappeti

pulizia-del-tappeto

Anche i tappeti, così come le tende e gli altri tessuti,  tendono ad assorbire facilmente gli odori. Quindi, se avete l’abitudine di fumare un sacco in una stanza con un tappeto, dovrete accuratamente pulirlo periodicamente per eliminare la puzza di fumo definitivamente.  

Il rimedio della nonna: il carbone

carbone-per-rimuovere-odore-di-fumo

Il carbone ha proprietà di purificazione dell’aria, soprattutto quando si tratta di camuffare l’odore di fumo nelle stanze. Prendete una ciotola, metteteci del carbone e lasciatela in un angolo della stanza. Come il limone nel frigorifero, il carbone annienterà gradualmente l’odore di sigaretta.

Il rimedio dolce

Anche lo zucchero è un ingrediente naturale ideale per annientare gli odori, soprattutto quello di fumo. Mettetene un po’ in una bacinella o un piattino e bruciatelo per eliminare la puzza di sigaretta.

La forza degli agrumi

bucce-darancia-per-rimuovere-odore-di-fumo

Adesso che gli agrumi sono proprio frutta si stagione, non buttatene via le bucce! Recuperate la buccia di arance, limoni e mandarini e bruciate il tutto in un piattino. Un buon aroma invernale si spargerà per la casa, coprendo quello fastidioso del fumo.

 

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling