Polvere, addio! 10 miti sulla faccenda domestica più odiata

Polvere, addio! 10 miti sulla faccenda domestica più odiata

C’è poco da dire… spolverare è una delle attività più fastidiose da fare in casa per quasi tutti noi. Non c’è da meravigliarsi, ovviamente: appena si passa un mobile per eliminare lo strato di polvere, immediatamente un nuovo “velo” si deposita sulla superficie. Che cosa ci può aiutare davvero contro questo nemico che si annida ovunque? Quanto spesso dovremmo togliere la polvere? E un termosifone impolverato consuma davvero più energia? I nostri esperti di pulizia rispondono alle domande e ai miti più diffusi su questa sgradita “coinquilina”.

1. La polvere arriva dall’Universo – Vero, ma…

E’ vero: la polvere di casa contiene minuscoli resti di meteoriti e anche il Sahara sta ormai entrando nei nostri appartamenti. I flussi d’aria fanno viaggiare le particelle per migliaia di chilometri dalle regioni più lontane fino ai mobili delle nostre case in Europa. Il 70% del velo grigio che ricopre i nostri mobili, tuttavia, è costituito da residui di pelle e peli e da altre semplici fibre provenienti da vestiti, coperte, etc. Non esattamente materia per astronauti, quindi!

2. Con le finestre aperte, entra più polvere – Vero!

Le finestre aperte sono un comitato di benvenuto per le particelle sospese nell’aria. Se ti piace ventilare spesso la tua casa durante il giorno, devi aspettarti che uno strato di polvere sia sempre posato sui tuoi mobili. La soluzione? Apri tutte le finestre al mattino e alla sera per dieci minuti: la corrente che si creerà permetterà di fare entrare abbastanza ossigeno nelle stanze, ma senza lasciare tempo alla polvere per depositarsi.

Polvere entra dalla finestra aperta

3. E’ meglio spolverare con un panno umido – Falso!

Straccio asciutto o umido? Su questo dubbio si dividono gli inesperti! Quello che molte persone non sanno, infatti, è che gli strofinacci bagnati hanno l’unico risultato di spargere e attaccare ancora di più la polvere alle superfici! Un panno asciutto in microfibra antistatica, invece, attira le particelle come un magnete: la polvere viene imprigionata e smette di svolazzare.

4. Le tende sono i peggiori ricettacoli di polvere – Falso!

Le nostre tende bianche appena stirate si trasformano in veli grigi nel giro di poche settimane, è vero, ma i peggiori raccoglitori di polvere sono sicuramente gli oggetti elettronici: TV, computer, stereo, etc. Essendo connessi all’elettricità 24 ore su 24, attirano come per magia le particelle in sospensione nell’aria. Solo uno spray antistatico può aiutare in questi casi: forma uno strato protettivo sui dispositivi, permettendoti di lasciare il piumino a riposo più a lungo.

Tende e caloriferi esposti alla polvere

5. Siamo proprio noi ad aumentare la polvere – Vero!

La polvere vola incessantemente negli spazi della casa, proprio a causa del nostro movimento: se, per esempio, due persone corrono su un tappeto per un minuto, muovono due milligrammi di polvere, cioè il corrispettivo del fumo di mezza sigaretta! Molti non sanno che usare un aspirapolvere con il filtro sporco ha l’effetto opposto a quello desiderato: non elimina questa fastidiosa nemica, ma la muove ancora di più! Ricorda: non basta cambiare il sacchetto ogni sei settimane, ma bisogna svuotare anche il filtro!

6. La polvere ci fa ammalare – Falso!

Le piccole particelle che compongono la polvere non sono dannose per la salute, sono gli acari che vivono in esse a crearci problemi. In un grammo di polvere domestica possono vivere fino a 10.000 acari. Le loro feci, in particolare, possono scatenare reazioni allergiche. Chi soffre di allergie, quindi, dovrebbe scegliere cuscini, coperte e tappeti fatti di materiali sintetici: sono più facili da pulire e possono essere lavati più frequentemente.

Allergia agli acari della polvere

7. Basta fare la polvere una volta alla settimana – Vero!

Se usi il piumino una sola volta alla settimana, non preoccuparti: è sufficiente! In media, su un metro quadro di superficie, si accumulano fino a sei milligrammi di polvere al giorno, ma lo strato è visibile solo dopo una settimana. Piccolo suggerimento: metti una goccia di ammorbidente su un panno in microfibra e passalo sui mobili impolverati. L’ammorbidente ha un effetto antistatico e aiuta a respingere la nuova polvere.

8. Le piante in casa creano più polvere – Falso!

Uno spesso strato di polvere si deposita regolarmente sulle tue piante? Questo non significa che ne siano proprio loro la causa! Le piante aumentano l’umidità nel loro ambiente e portano le particelle presenti nell’aria a legarsi a piccole molecole d’acqua: la polvere diventa, quindi, più pesante e ricopre le foglie. Spolvera le tue piante una volta alla settimana, soprattutto se sono vicino alla finestra, e aiutale a recuperare il loro verde brillante!

Piante esposte alla polvere

9. La polvere è inutile – Falso!

Forse non ci hai mai pensato, ma senza la tanto odiata polvere, il mondo sarebbe abbastanza squilibrato… Proprio in essa, per esempio, sono contenuti i pollini, che galleggiano nell’aria e danno vita a nuove piante e fiori. Inoltre, senza le particelle di polvere non sarebbe possibile nemmeno la formazione di nuvole: non esisterebbero le precipitazioni e, di conseguenza, nemmeno piante, animali e… vita!

10. Un calorifero impolverato scalda meno – Vero!

La polvere può costarci un sacco di soldi. Sai perché? Un calorifero sporco può ridurre la produzione di calore del 30%! E’ una buona abitudine, quindi, pulire tutti i termosifoni prima e dopo la stagione invernale. Ecco come procedere: appendi un panno umido dietro al radiatore e soffia la polvere con un asciugacapelli. In questo modo il panno umido assorbirà le particelle che sono state rimosse e anche gli angoli più nascosti saranno ripuliti!

Giulia si occupa di contenuti e social media e ama parlare con ogni tipo di persona per scoprire curiosità e piccoli trucchi che possano aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni. Sul blog di Helpling vi racconterà quello che impara dalle persone che incontra e vi darà consigli per gestire al meglio la vostra casa e i vostri oggetti preferiti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling