Il climatizzatore dell’auto: come mantenerlo pulito e attivo

Il climatizzatore dell’auto: come mantenerlo pulito e attivo

Il climatizzatore all’interno delle nostre auto finalmente non è più un lusso per pochi fortunati. Cosa c’è di più bello, infatti, di entrare nella propria auto e poterla rendere fresca, quando fuori le temperature stanno diventando sempre più calde? Per avere un climatizzatore davvero efficace, però, è fondamentale prendersene cura con regolarità. Ecco alcuni pratici consigli per assicurarci di non fare errori.

Attenzione ai segnali da parte del climatizzatore

Quando il soffio è troppo debole

Se un componente del climatizzatore della vostra auto è difettoso, potrebbe non funzionare più in maniera corretta. Se il climatizzatore ha un soffio troppo debole o non riesce più a diffondere abbastanza aria fresca, le cause potrebbero essere diverse ed è importante risolverle in tempi brevi. Potrebbe essere un problema del filtro abitacolo, del regolatore, del condensatore o del deumidificatore. Qualsiasi sia la causa, non aspettate troppo a far controllare il vostro climatizzatore da un meccanico! Le conseguenze potrebbero essere negative, e non solo per l’auto: pensate anche alla vostra salute, soprattutto in caso di filtro ostruito.

Filtro del climatizzatore auto

Quando si sentono cattivi odori

Oltre ai problemi tecnici, che richiedono l’intervento di un professionista, possono verificarsi anche dei problemi di cattivo odore. Si tratta, forse, di una delle preoccupazioni più frequenti, che richiede semplicemente una manutenzione regolare del climatizzatore. Il filtro abitacolo ha la funzione di proteggere dall’inquinamento, dal polline e dalle particelle presenti nell’aria. Col tempo è possibile che germi, batteri e altri microbi si fermino nel filtro e portino l’aria ad avere un cattivo odore. E’ tempo di reagire!

Come prendersi cura del climatizzatore dell’auto?

Cambiare il filtro abitacolo

Esistono numerosi tipi di filtro abitacolo per proteggerci dalle polveri e dagli allergeni: il filtro antipolline, il filtro a carbone attivo (molto raccomandato in città) e il filtro al polifenolo. Quest’ultimo, in particolare, è un antiossidante naturale che assicura aria sana e pulita in tutto l’abitacolo. Una cura attenta del climatizzatore della vostra auto prevede di cambiare questo filtro almeno una volta all’anno oppure ogni 15000 km. In ogni caso, nel periodo di utilizzo è buona norma mantenere sempre pulito il circuito di aerazione. Non preoccupatevi! Le giuste soluzioni esistono sempre.

Comandi del climatizzatore auto

Pulite e disinfettate il circuito di aerazione

La manutenzione del climatizzatore della vostra auto non può prescindere dalla pulizia del sistema di ventilazione. Esistono prodotti specifici per disinfettare i vari componenti: li potete trovare sotto forma di spray e sono in grado di pulire il filtro e il circuito di aerazione, eliminando i cattivi odori. Se pensate che il filtro non abbia ancora bisogno di essere cambiato, questa soluzione è ideale per purificare l’aria e potete acquistare questi spray in qualsiasi negozio specializzato in prodotti per le auto.

E voi? Come vi occupate del climatizzatore della vostra macchina? Ricordatevi che, se preferite prendervi cura dell’auto, alla vostra casa ci pensano i partner di Helpling!

Giulia si occupa di contenuti e social media e ama parlare con ogni tipo di persona per scoprire curiosità e piccoli trucchi che possano aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni. Sul blog di Helpling vi racconterà quello che impara dalle persone che incontra e vi darà consigli per gestire al meglio la vostra casa e i vostri oggetti preferiti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling