Quanto è sicura la tua colf? Dietro le quinte dei nostri workshop

Quanto è sicura la tua colf? Dietro le quinte dei nostri workshop

Ormai vi siete decisi: è tempo di affidarvi a qualcuno che si occupi delle faccende domestiche, dello stiro e della pulizia generale della casa. Alcuni la chiamano colf, altri signora delle pulizie: oltre due milioni di famiglie in Italia si affidano ad un collaboratore domestico, per un totale di spesa pari a 19,3 miliardi l’anno. Purtroppo però, la situazione attuale è che ben il 55% dei collaboratori domestici lavorino in nero. Per quanto questa possa sembrare una soluzione facile ed economica di primo acchito, la realtà è ben differente: si sente spesso parlare di collaboratori domestici che vengono colti a rubare nelle case dei loro clienti, e se questo si verifica, a chi ci si può rivolgere? E cosa succede se la colf rompe un vaso, o peggio si fa male durante le pulizie? Per non parlare del rischio di sanzioni, in Italia si arriva a multe fino a 5.000€ per ogni lavoratore occupato irregolarmente…

Una selezione rigorosa

Noi di Helpling sappiamo bene cosa si aspettano i clienti e non lasciamo niente al caso: ci occupiamo infatti costantemente della selezione e supporto del nostro personale, in modo da tutelare sia chi ha bisogno di un collaboratore domestico sia chi vuole svolgere questo lavoro in sicurezza. Il nostro business infatti ha due tipi di clienti: da una parte coloro che si affidano alla nostra esperienza e alla comodità della nostra piattaforma per le pulizie della loro casa e, dall’altra, gli addetti alle pulizie che decidono di diventare nostri partner. Per questo motivo organizziamo periodicamente dei momenti di incontro: i cosiddetti workshop, che rappresentano per Helpling la più grande occasione di confronto e di scambio con i nostri partner. Il mese scorso abbiamo tenuto un’altra serie di questi appuntamenti: approfittando della “migrazione” di un’altra parte del team in Italia, abbiamo aperto le porte del nostro nuovo ufficio di Milano invitando partner vecchi e nuovi per riflettere su tutte quelle che sono le questioni essenziali della nostra piattaforma e del loro lavoro, affinché la nostra “mission to clean” possa arrivare in tutte le case d’Italia.

Alcuni degli addetti alle pulizie durante il workshop

Le giornate aperte e i nostri portavoce

Tutto il team si è focalizzato sull’organizzazione e la struttura di queste vere e proprie full immersion nel mondo delle pulizie: dopo una breve presentazione con slides, la nostra Tiziana (veterana cleaner di Helpling e nostra ufficiale tutor di pulizia) ha fatto da portavoce raccontando la sua storia ed esperienza con Helpling ed abbiamo poi lasciato spazio al dialogo e al confronto, interrogandoci insieme e confrontandoci con gli addetti alle pulizie sulla quotidianità del loro lavoro: dall’approccio al cliente e alla sua casa, all’utilizzo dei prodotti giusti, dal funzionamento del profilo personale, alla gestione delle prenotazioni e dei pagamenti. Siamo poi passati a colloqui individuali, sia con coloro che hanno deciso di approdare per la prima volta nel mondo di Helpling, sia per quelli che invece sono già parte della “famiglia” da un po’. Questi incontri ravvicinati vogliono servire da garanzia di qualità, non solo per chi si affida ad Helpling per le pulizie, ma anche per i partner che decidono di avvalersi della nostra piattaforma come strumento principale per la ricerca di lavoro: durante i colloqui ci assicuriamo dell’idoneità degli addetti al nostro tipo di servizio, così come verifichiamo che Helpling sia la scelta appropriata per loro.

Maria durante il workshop

“Amo il mio lavoro e ci metto ogni giorno grinta ed impegno – racconta Tiziana tra una pausa e l’altra durante i workshop – dopo dieci anni come ausiliaria socio assistenziale, con ritmi intensi e stressanti, passare ad Helpling è stata una scelta che mi ha davvero cambiato la vita. La piattaforma mi aiuta a gestire sia le prenotazioni che i miei impegni personali e durante i workshop sono felice di aiutare altri che si sono appena avvicinati al mondo Helpling, per spiegare meglio come funziona ed elencarne i vantaggi. Parlare di me e delle mie esperienze professionali davanti ad una trentina di persone incuriosite non è stato semplice all’inizio, ma poi sapendo l’importanza che hanno questi workshop, sono stata felice di esserne la portavoce”.

Tiziana e Mauri

Supporto continuo

Oltre ai periodici workshop, i nostri addetti alle pulizie possono contare sui city manager: ovvero gli agenti che accompagnano i partner dal momento dell’attivazione per tutta la durata dell’esperienza con Helpling. Da una parte infatti, garantiamo un processo selettivo rigoroso, dall’altra offriamo supporto costante con consigli, newsletter, spiegazioni e quant’altro.

Insomma, dai workshop ai colloqui individuali alle semplici chiacchierate tra un lavoro e l’altro, Helpling è davvero una grande famiglia: nuove sfide ci attendono e le affronteremo insieme, armati di scope, palette e magliette verdi, con il sostegno di tutti coloro che credono nel nostro progetto! 

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling