9 consigli per dormire bene quando fa caldo

9 consigli per dormire bene quando fa caldo

L’estate è la stagione dei sorbetti e del sole, del relax e del buon umore: peccato che ci si dimentichi troppo spesso che la stagione calda fa anche rima con notti insonni e appiccicose. Il caldo soffocante, l’umidità, l’afa che toglie il respiro… tutto ciò a volte rende impossibile dormire e godersi il meritato riposo. Se anche voi siete ancora in città e siete tra quelli che non hanno il condizionatore, niente paura: abbiamo una serie di rimedi che vi aiuteranno a dormire freschi!

1. No all’attività fisica dopo le 8 di sera

Correre

Quando ci si allena, il corpo produce calore in eccesso e lo accumula: per smaltirlo possono essere necessarie diverse ore. Evitate quindi di affaticarvi e sudare la sera, e fate sport invece al mattino presto. Evitate anche fonti di calore come lampade, forno e computer, perché anche questi possono aumentare la temperatura corporea.

2. No agli alcoolici prima di dormire

Un bicchiere di vino sul balcone o una birra con gli amici sembrano idee accattivanti, esistono però studi che provano che il consumo di alcol può causare difficoltà ad addormentarsi. Se si aggiunge questo al caldo soffocante, non sorprende che il vino la sera possa portare insonnia e persino emicrania. Quindi cercate di evitare bevande alcoliche e, se proprio non potete farne a meno, bevete con moderazione!

3. Lunga vita al cotone

Cotone

Vestiti, pigiami, lenzuola, biancheria intima… la parola d’ordine è cotone! Questo tessuto fa respirare la pelle e ottimizza la ventilazione del corpo. Tra gli altri benefici inoltre, non si appiccica alla pelle come il poliestere, la seta o il raso: si evitano così irritazioni date dallo sfregamento tra il tessuto e la pelle.

4. Chiudete fuori il caldo

Finestra chiusa

Siamo tutti d’accordo che il calore del sole è una sensazione molto piacevole, a patto che rimanga fuori di casa! Durante la giornata, cercate di “chiudere fuori” il calore del sole. Abbassate le tapparelle, chiudete le persiane, tirate le tende: l’importante é che il calore non entri in casa (specialmente in stanza) altrimenti si propagherà per tutta  la notte. Scegliete colori chiari per le tende, in quanto questi riflettono i raggi solari, anziché assorbirli. Aprite le finestre solo quando cala il sole, per far entrare la rinfrescante brezza serale.

5. Un letto fresco

Quando fa davvero caldo anche il letto diventa quasi insopportabile, perché lenzuola e cuscini sembrano caldissimi, impedendoci di prendere sonno. Un consiglio insolito ma che potrebbe davvero aiutare, è di mettere il cuscino e le lenzuola in in alcuni sacchetti di plastica e poi posizionarli nel congelatore. Tirateli fuori quando dovete andare a letto. La sensazione di fresco durerà almeno per una quarantina di minuti, il tempo giusto per addormentarsi sognando un luogo fresco!

6. Condizionatore fai da te

Ventilatire di notte

Se non avete l’aria condizionata, esistono diversi metodi per rinfrescare comunque l’ambiente della vostra stanza da letto. Potete ad esempio nebulizzare i tendaggi con dell’acqua, l’aria che passa attraverso il tessuto sarà più fresca e diminuirà la temperatura nella stanza. Anche il ventilatore può tornare utile, ma non puntatelo direttamente sul vostro corpo: il getto continuo potrebbe irrigidire i muscoli causando fastidiosi mal di schiena. Usatelo invece così: riempite un recipiente con del ghiaccio o usate una bottiglia d’acqua congelata, posizionateli davanti al getto del ventilatore, nella direzione del letto. Anche questo trucco rinfrescherà l’aria presente nella stanza!

7. State sempre a contatto con l’acqua fresca

Esistono diverse tecniche, la cosa importante è sempre e comunque stare a contatto l’acqua fredda! Potete ad esempio immergere i piedi in acqua fredda, per abbassare la temperatura corporea, o mettere polsi e la parte interna delle braccia sotto un getto di acqua fredda per almeno 30 secondi, il che farà scendere la temperatura del sangue in circolazione. Per le emergenze notturne (quando vi svegliate di notte accaldati) tenete un nebulizzatore vicino al letto e spruzzate collo e viso. Evitate di estremizzare, bagnando i vestiti o le lenzuola: questo creerà semplicemente un ambiente ancora più umido e fastidioso!

8. Rimanere idratati

Bere tanta acqua

È essenziale bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno, specialmente in estate. E importante mantenere il corpo idratato per tutta la giornata, per evitare disagi, problemi di circolazione o colpi di calore ed eventuali cali di pressione/mancamenti. Bere acqua fresca prima di coricarsi aiuterà ad abbassare leggermente la temperatura corporea.

9. Scegliere con cura dove e con chi si dorme

Vento dalla finestra

Dormire abbracciati può sembrare la cosa più romantica da fare con il proprio partner, ma d’estate con il caldo potrebbe non essere un’idea brillante. Infatti, il calore del corpo si diffonde, e viene passato di corpo in corpo. La cosa migliore sarebbe dormire da soli: una soluzione ideale è quella di dormire in un’amaca, per consentire una buona trasmissione dell’aria, lasciandosi cullare dal movimento. Se tutto ciò non è possibile, provate con un letto per terra: il calore infatti si espande verso l’altro. Un letto per terra in una stanza al piano terra, è l’ideale per affrontare l’estate.

E voi? Cosa fate per rinfrescarvi durante le torride notti estive? Commentate qui sotto, o condividete i nostri consigli con i vostri amici!

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling