Guida infallibile al guardaroba perfetto

Guida infallibile al guardaroba perfetto

Ogni mattina davanti all’armadio non avete idea di cosa mettervi? Niente paura, non siete i soli… uno studio britannico infatti dimostra che in media passiamo 287 giorni della nostra vita scegliendo cosa metterci. Da una parte perché è difficile scegliere, dall’altra perché spesso capita di non avere idea di cosa ci sia nell’armadio, tra le montagne di magliette ed i vestiti appallottolati in un angolo. Un buon modo per chiarirsi le idee, quindi, è di organizzare l’armadio una volta per tutte, in modo da avere facile accesso a tutti i vostri indumenti. Come? Ve lo spieghiamo in questa utilissima guida!

1. Svuotare l’armadio

Se volete pulire e ordinare l’armadio una volta per tutte, è importante che vi prendiate il vostro tempo. Prima di tutto dovete svuotare l’armadio completamente e riporre il contenuto sul letto (sempre che la superficie del letto sia abbastanza per accogliere tutti i vostri vestiti…), così che abbiate tutto sott’occhio. Se davvero non avete tempo di pulire tutto in una volta sola, potete provare per categorie: prima tutte le camicie, poi tutti i vestiti, poi biancheria intima e calze, e così via.

2. La pulizia

Ogni volta che svuotate una nuova parte dell’armadio o uno scompartimento, pulitelo accuratamente. Munitevi di un secchio con acqua calda e magari qualche goccia di detergente, per lasciare le superfici profumate. Ripiano per ripiano, passate il tutto con un panno morbido di microfibra facendo attenzione a pulire bene negli angoli, dove si accumula la maggior parte di sporcizia e polvere.

3. Imparate a buttare via

buttare i vestiti che non si usano

Ecco, il momento più temuto è arrivato: buttare via quello che non si mette più! Che si tratti di vestiti ormai troppo vecchi o dismessi, o di quei pantaloni che “li tengo perché non sia mai che perda qualche chilo”, è arrivata l’ora di essere sinceri con voi stessi e separarvene. Provate con queste tecniche:

Il test del tempo: tenete tutti i vestiti che avete messo almeno una volta negli ultimi tre mesi. Se un capo è stato indossato una volta sola nell’ultimo anno, forse è il caso di chiedersi se valga la pena tenerlo. Se non avete indossato qualcosa per più di un anno, è davvero arrivato il momento di buttarlo via (a parte indumenti strettamente stagionali, come la tuta da sci e i costumi da bagno!)

“Mi va ancora?”: certo, a volte è comodo avere un vestito di una taglia in più o un paio di pantaloni più stretti per quando si perde o si mette su qualche chilo, ma siate realistici: quei pantaloni di sei taglie in meno, che andavano di moda 20 anni fa, non sarete mai in grado di rimetterli. È tempo di lasciarli!

Diventate creativi: facendo l’inventario di tutto quello che avete, vi accorgerete che potete provare nuove combinazioni che non avete mai provato prima, trovando look interessanti che potrebbero diventare i vostri preferiti!

4. Come smaltire i vestiti da eliminare

Potete vendere i vestiti che non volete più ma che sono ancora in buono stato, ad esempio ad un mercatino di seconda mano, oppure avvalendovi della tecnologia! Esistono app che vi permettono di vendere online, ma la nostra opzione preferita è la beneficenza. Di sicuro la maglietta che non vi entra più potrebbe far felice qualcuno di meno fortunato: informatevi sui punti di raccolta nella vostra zona e donate i vostri vestiti!

5. I vestiti da montagna o per sport

I vestiti di stagione sono spesso ingombranti e portano via un sacco di spazio: per questo motivo sarebbe meglio non tenerli nel vostro armadio ma trovare un posto apposito dove riporli quando non li usate. Comprate alcune scatole e mettetevi tutti i vostri accessori estivi durante l’inverno e, viceversa, riponetevi maglioni di lana e calde sciarpe quando è estate.

6. Ottimizzare gli spazi

cestini per riordinare

Ora che l’armadio è vuoto, è più semplice osservare se state utilizzando tutti gli spazi ed i cassetti nel modo ideale. Cercate di usare ogni angolo in modo efficiente, ad esempio con le grucce che hanno più di un appendino, oppure con quei divisori che si possono appendere ed hanno diversi compartimenti.

7. Riporre gli abiti

Adesso che avete fatto la vostra selezione, tutti i vestiti devono essere rimessi nell’armadio. Piegate tutto accuratamente, dalle magliette alla biancheria intima: vedendo tutto in ordine, sarà più facile mantenere la pulizia più a lungo. Tutti quei capi che si stropicciano facilmente vanno senza dubbio appesi!

8. Fai da te: la bacheca per ispirarti

mood board

Fonte: Ikea.nl

Al mattino sei sempre in crisi e non sai cosa metterti? Ecco una simpatica idea di Ikea, fatti qualche foto con i tuoi vestiti preferiti e appendi i tuoi outfit nel lato interno dell’anta dell’armadio – la mattina che non avrai ispirazione dovrai solo cercare una delle combinazioni che hai già indossato! Per creare queste mood boards basta qualche foglio di sughero, puntine e le vostre foto preferite!

9. Il tocco finale

Per completare il tutto usate dei sacchetti profumati da mettere negli angoli dell’armadio, funzionano anche come protezione contro le tarme e lasciano un buon aroma fresco sui vostri vestiti.
Siete troppo pigri e preferite che sia qualcun altro a pulire il vostro armadio? Niente paura, lasciate che sia un addetto alle pulizie Helpling ad occuparsene!

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling