5 facili consigli per fare la valigia

5 facili consigli per fare la valigia

Alzi la mano chi non si è mai trovato in difficoltà, prima di partire per qualche giorno di vacanza, nel fare la valigia. Quando il tempo a disposizione è limitato, il rischio è quello di scegliere l’ormai famoso “metodo della palla“, che consiste nel provare a far entrare alla rinfusa quante più cose possibili, pressando il contenuto per permettere la chiusura. In realtà, è sufficiente ricorrere a qualche trucco per risparmiare minuti preziosi e, allo stesso tempo, per non rinunciare a riporre in modo ordinato tutti i capi d’abbigliamento e gli accessori che si presume di utilizzare successivamente in vacanza.

1. Fare una lista

fare una lista per la valigia

La prima operazione da compiere prevede unicamente l’impiego di carta e penna, attraverso le quali preparare una lista di quello che si desidera portare con sé. Suddividete le voci in gruppi in base alla tipologia, cercando di includere solamente capi d’abbigliamento ed accessori ritenuti indispensabili.

Prima di iniziare a scrivere, fate mente locale sulle cose che potrebbero essere acquistate senza difficoltà una volta giunti a destinazione (dai fazzoletti al bagnoschiuma), evitando di portarli con voi.

Lo spazio risparmiato potrà essere occupato in altro modo, dalla biancheria intima, ai calzini, a quegli oggetti piccoli che non sapete dove infilare.

“Ma se ho la passione della bici e vorrei poterla usare anche al mare?” Vi chiederete. Beh ovviamente sembra quasi impossibile pensare di portarsi dietro le attrezzature sportive per pochi giorni. Per fortuna c’è Sharewood: una piattaforma virtuale dove si possono affittare e prendere in affitto bici, tavole da surf, kitesurf, windsurf, snowboard, sci e chi più ne ha più ne metta! Grazie al sistema di geolocalizzazione si trova l’attrezzatura più adatta nelle vicinanze ed allo stesso tempo si risparmia. Potete mettere in affitto anche la vostra bici mentre siete via!

2. Mettere le cose in valigia

Bisogna stendere sul fondo le cose più ingombranti, pesanti e rigide. Proseguire inserendo i jeans e le giacche a vento; poi i pantaloni, a quel punto riporre le maglie e le camicie; ricordarsi di abbottonare queste ultime per favorire il mantenimento della forma originaria. Se possibile, tra un indumento e l’altro posizionate un foglio di carta giapponese, utile per evitare agli indumenti stessi di stropicciarsi.

Riponete in un sacchetto la biancheria intima, ed infilatela negli angoli rimasti liberi; il medesimo trucco è valido per la bigiotteria.

Gli angoli sono un ottimo “rifugio” anche per calzini e magliette. Se vi trovate in difficoltà quando dovete mettere tutti gli indumenti in valigia perché non sapete come piegarli, niente paura. Ecco qui un’utilissima guida che abbiamo creato che spiega passo passo come piegare ogni tipo di capo, persino le calze! 

Folding clothes

Una volta giunti a destinazione, cercate di svuotare la valigia immediatamente o, almeno, limitatevi a tirare fuori gli abiti più delicati (e quelli che si sono stropicciati) e appendeteli in bagno. Aprendo l’acqua calda della doccia e lasciando chiusa la porta della stanza da bagno per una decina di minuti, il vapore sarà in grado di eliminare le pieghe senza ricorrere al ferro da stiro.

3. Le scarpe: problemi di spazio e di odore

mettere le scarpe in valigia

Nel fare la valigia, un problema non indifferente è legato alle scarpe, elemento ingombrante e impossibile da arrotolare. Numerosi modelli, soprattutto da ginnastica, hanno anche l’innegabile svantaggio di risultare maleodoranti se “conservati” per diverse ore al chiuso.

Posizionando le scarpe all’interno di sacchi di stoffa (incastrandole tra loro come se si trovassero in una comune scatola per le scarpe), e inserendole nei lati della valigia, si eviterà di propagare l’odore sui vestiti.

Al contempo, le suole delle scarpe non saranno a diretto contatto con i capi d’abbigliamento, con il rischio di sporcarli. Il sacco in stoffa è sicuramente da preferire, in quanto lascia alle calzature la possibilità di respirare

Leggete qui la nostra guida completa contro i cattivi odori!

4. Un consiglio per i prodotti da bagno: il beauty

Boccette piccole per beauty

Terminata la preparazione di vestiti e scarpe, un ultimo gruppo di elementi da tenere in considerazione nel fare la valigia è rappresentato dai prodotti per l’igiene personale.

Per risparmiare spazio e avere tutto in ordine è sufficiente acquistare un beauty da viaggio, meglio ancora se dotato di mini boccette, pronte da riempire con shampoo e bagnoschiuma.

In questo modo non sarà necessario portare confezioni ingombranti e, potete riutilizzare le stesse piccole bottigliette ogni volta, riempiendole con i vostri prodotti preferiti.

5. Da non sottovalutare: scegli la valigia giusta!

diversi tipi di bagaglio

Quanto detto finora non deve far dimenticare un’operazione importante come la scelta del bagaglio, che dovrà essere fatta non tanto tenendo in considerazione la destinazione del viaggio (mare, montagna, città d’arte), ma valutando il mezzo di trasporto da utilizzare per giungere alla meta. Viaggiando in aereo è caldamente consigliato un modello rigido, particolarmente resistente agli urti.

Un bagaglio realizzato con materiali leggeri, ad esempio un trolley una volta riempito, eviterà di superare il peso limite stabilito dalle compagnie aeree.

Chi viaggia in auto, oppure in treno, dovrebbe optare per un borsone piuttosto capiente e che, grazie alla sua morbidezza, possa essere sistemato facilmente nel bagagliaio della vettura o nel vano della carrozza del treno. Sempre per il treno, un modello dotato di rotelle si rivela estremamente vantaggioso, perché può essere condotto con poca fatica tra i binari.

E voi? Che trucchi usate per fare la valigia? Condivideteli con noi nella sezione dei commenti qui sotto! E prima di partire non dimenticatevi di prenotare una colf che si prenda cura della casa mentre voi vi godete sole e relax!

 

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling