Come pulire l’auto con ingredienti da cucina

Come pulire l’auto con ingredienti da cucina

Cari amici e amiche di Helpling, eccomi di nuovo qui! Nella mia rubrica di questa settimana voglio condividere con voi qualche trucco davvero insolito per pulire la vostra auto. Ancora una volta, gli ingredienti da cucina possono tornare utili! Ad esempio, lo sapevate che si può pulire la macchina… con la maionese?

Tiziana pulisce la macchina con la maionese

Ebbene si, questa salsa a base di uovo, olio e limone è un ottimo alleato per sgrassare la resina degli alberi che si deposita sulla carrozzeria delle automobili! Basta applicarla sulla resina, lasciar agire per una quindicina di minuti e rimuoverla con una spugna morbida (non abrasiva!) imbevuta di acqua calda. A questo punto potrete procedere con il consueto lavaggio.

Se invece volete eliminare i cattivi odori dalla vostra auto potete sfruttare il profumo dell’aceto – certo deve piacervi, ma è sempre meglio dell’odore stantio e della puzza di fumo! Imbevete una fetta di pane raffermo in acqua e aceto, se aumentate la quantità d’acqua diminuite l’intensità della profumazione all’aceto, e riponetela in una vaschetta di plastica. Lasciate la vaschetta in macchina per una notte e la mattina l’odore sarà scomparso grazie al potere dissolvente dell’aceto.  Potete usare l’aceto anche per pulire i tergicristalli (in questo caso meglio usare l’aceto di vino bianco), imbevete uno straccio di aceto non diluito e passatelo per tutta la lunghezza del tergicristallo. Ripetete l’operazione un paio di volte per sgrassare a fondo.

Per i fanatici delle performance prendersi cura del cambio è fondamentale, potete utilizzare l’amido di mais per togliere il grasso dal rapporto semplicemente cospargendolo della polvere di amido e lasciandolo agire una notte. Al mattino con una energica strofinata avrete un cambio pronto a far fumare l’asfalto.

Per i fari invece il vostro alleato è il dentifricio: spalmatene un po’ in quantità sufficiente da ricoprire tutta la superficie con del cotone idrofilo e poi passate un altro cotone solo imbevuto di acqua.

Pulire fari con dentifricio

Ripetete l’operazione ricoprendo ancora con il dentifricio e risciacquando ancora con cotone solo imbevuto d’acqua, asciugate e lucidate con un panno morbido in microfibra. I vostri fari saranno lucidissimi!

dentifricio 2_new

Un ultimo tocco profumato, forse quello più femminile e quindi il più gradito dalle passeggere (o guidatrici) donne! Procuratevi:

250 ml di acqua

10 gocce di olio essenziale di lavanda

10 gocce di olio essenziale al limone

Mescolate l’acqua e i due oli, inseriteli in uno spruzzino – potete riutilizzare il vaporizzatore che di solito contiene il detergente per i vetri o la bottiglia di un vecchio profumo – e spruzzatelo sui tappetini e sui sedili. Unica accortezza: non spruzzatelo sui finestrini perché unge e dovrete ricominciare tutto da capo!

Tiziana

Tiziana Clemente, nata a Bollate nel 1970, ex ausiliaria socio assistenziale oggi è una addetta alle pulizie di successo. Collabora con Helpling come tutor e tiene la rubrica “Tutti i trucchi di Tiziana” nella quale svela come avere una casa pulita senza troppa fatica!

Chiara si occupa di on-line marketing e contenuti, crede che il mondo sia pieno di persone interessanti e di opportunitá di crescita, per questo ama viaggiare e lo fa non appena le è possibile. Sul blog di Helpling vi darà consigli su come pulire ad abbellire la vostra casa, proprio come farebbe se fosse la sua.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling