WC intasato? 5 metodi per liberarlo con facilità

WC intasato? 5 metodi per liberarlo con facilità

Succede quasi per caso: azioni lo sciacquone una volta, poi un’altra e… No! Provare la terza volta potrebbe inondare il bagno. È chiaro che il wc è intasato. E adesso? Parte subito il panico da toilette in tilt: “E ora cosa faccio? Devo chiamare un idraulico? Mi costerà una fortuna!”

Invece no! Ci siamo noi a correre in vostro aiuto: il problema del gabinetto bloccato è risolvibile più facilmente del previsto, senza nemmeno spendere troppo. Innanzitutto ricordatevi di ricoprire la superficie intorno al gabinetto con dei fogli di giornale o carta assorbente, per proteggere il pavimento da schizzi e perdite. A questo punto, munitevi di un po’ di pazienza, olio di gomito e uno di questi metodi:

Lo sturalavandini

Ebbene sì, come volevasi dimostrare, lo sturalavandini è un aggeggio che non può mancare in casa e davvero può tornare utile. Prima di provare con questo utensile, però, cercate di rimuovere ciò che blocca lo scarico con le mani (rigorosamente mettendovi dei guanti!): al pensiero può sembrare terribilmente disgustoso, ma a volte basta smuovere un po’ il blocco per far passare l’acqua.

sturalavandini

Se non funziona e dovete usare lo sturalavandini, di sicuro averne uno di qualità renderà l’operazione più semplice. Mettetelo sotto l’acqua calda per un po’ prima di utilizzarlo: così la gomma si allargherà, adattandosi meglio ai bordi del wc per poi fare pressione. Una volta posizionato, premete e tirate diverse volte per smuovere il tappo. 

Il rimedio fai da te

Tra i suoi altri infiniti usi (come la pulizia del frigo o del forno) il bicarbonato di sodio può anche tornare utile per sbloccare il wc. Questo rimedio è molto efficace, ma potrebbe richiedere alcune ore affinché la soluzione agisca: sarebbe meglio quindi farlo la sera prima di andare a letto, per essere sicuri che nessuno in casa utilizzi il bagno per un po’.

bicarbonato di sodio

Come funziona? Versate nello scarico del wc una soluzione di bicarbonato e due bicchieri di aceto bianco e poi versate sopra dell’acqua calda, per creare pressione. La reazione chimica e la miscela faranno il loro lavoro e scioglieranno il tappo di sporcizia che ostruiva lo scarico.

Un gancio

Se non ne possedete già uno, potete creare un gancio perfetto utilizzando un appendino di metallo da tintoria: è facile da reperire e da modellare!

Appendino

Fonte: comment-economiser.fr

Per evitare di graffiare le pareti del wc, consigliamo di coprire la superficie con un panno. Usate il lungo gancio per spostare il blocco: basta infilarlo lentamente nello scarico e fare leggera pressione per rimuovere tutta la sporcizia. Una volta rimosso il tappo, azionate lo sciacquone per far scorrere il tutto completamente.

L’aspiratutto

Aspurapolvere aspiratutto

Fonte: diyinahour.com

Se avete uno di quegli aspirapolvere aspiratutto (anche liquidi) l’operazione sarà di sicuro più semplice. Rimuovete la punta del tubo ed aspirate tutta l’acqua che c’è nel gabinetto. Una volta eliminata l’acqua, avvolgete un panno intorno all’estremità del tubo, in modo da lasciar passare meno aria: in questo modo l’aspirazione sarà più potente e riuscirete a rimuovere il tappo.

Il serpente idraulico

Serpente idraulico

Questa è di sicuro la tecnica più convenzionale ed è anche quella utilizzata dagli idraulici, quindi… potrebbe aver senso investire in uno di questi aggeggi, se non ne possedete già uno! Inserite l’estremità del “serpente” nello scarico ed ad un certo punto urterete il tappo. A questo punto, fate delle piccole rotazioni con la punta dell’aggeggio, cercando di rompere in frammenti più piccoli l’accumulo di sporcizia che ostruisce lo scarico. Pian piano l’acqua avrà abbastanza spazio per scivolare via, liberando definitivamente il blocco.

Adesso il WC è sturato, ma il bagno è sottosopra? Niente paura, basta prenotare un addetto alle pulizie fidato sul sito di Helpling! 

 

Giulia si occupa di contenuti e social media e ama parlare con ogni tipo di persona per scoprire curiosità e piccoli trucchi che possano aiutare a migliorare la vita di tutti i giorni. Sul blog di Helpling vi racconterà quello che impara dalle persone che incontra e vi darà consigli per gestire al meglio la vostra casa e i vostri oggetti preferiti.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova Helpling